domenica 26 dicembre 2010

Un buon Scrittore..


Un buon Scrittore non deve possedere solo la tecnica. Certo, anche quella è importante, ma indubbiamente non è tutto.
Questo non è un mestiere facile poichè chi intende intraprendere questo sentiero deve avere in borsa un ricco e vario vocabolario, padronanza assoluta della lingua, una sua coerenza e non può mancare di certo una spropositata fantasia.
Fare lo Scrittore significa saper incollare ogni singolo pezzetto del proprio puzzle e farli incastrare l'uno con l'altro per creare infine un magnifico mosaico.
Ma questo è solo ciò che appare, qualcosa di superficiale, un primo sguardo negli occhi dell'altro: all'inizio ne vedi solo il colore, tuttavia scavando più a fondo puoi scoprirne i segreti, le parole celate e... i sentimenti.

Già, quella è la parte più difficile, che in pochi riescono a raggiungere. Lo Scrittore deve saper trasmettere al lettore ciò che descrive: l'odio, l'amore, la tristezza, la gioia, il dolore, la noia... tutto, tutti i sentimenti, le esperienze, in modo tale che coloro che leggono possano scivolare nella parte dei personaggi, essere loro per la durata di un istante, di una riga o di un capitolo. 



Perchè la cosa più importante per uno Scrittore e che lo rende davvero tale è la capacità di trasmettere qualcosa agli altri, un qualsiasi messaggio che intende comunicare.

Uno Scrittore non si giudica da quanti libri ha venduto o scritto, ma in quanti lettori ha lasciato il segno, in quante persone è rimasto impresso nel cuore..

Alisa

2 commenti:

  1. Bello e molto vero ragazza mia!! ^_^
    Tu apri gli occhi a chi li tiene chiusi e li fai tenere aperti a quelli che da tempo guardano il mondo che li circonda...

    RispondiElimina
  2. Troppo gentile, sempre troppo gentile! >_<

    Mmm.. però in un certo senso hai ragione... diciamo che è un promemoria per gli apprendisti scrittori come noi due! ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...