martedì 6 settembre 2011

Teaser Tuesday # 1! Da oggi anche qui, al Pozzo! Si apre in bellezza con.. Harry Potter e la Pietra Filosofale! ;)

Eh già, già, già! Nel giro di pochi giorni vi presento due rubriche! ^^
Ringrazio Angelica del blog Angelica's World che mi ha fatto venir voglia di seguirla in questa iniziativa che trovo davvero carina =)
Ma che dite, passiamo subito hai fatti? ;)


Gli ingredienti di questa rubrica sono:

* Il libro che stai leggendo
* Una pagina aperta a caso
* Copiane un pezzo evitando accuratamente spoiler
* E infine rivelane l'autore e il titolo

Io starei finendo di leggere Harry Potter e la Pietra Filosofale, ma.. non mi sento in grado di decidere cosa sia spoileroso e cosa no.. Credo che tutti conoscano la storia della Rowiling a grandi linee, però non saprei proprio cosa non mettere sotto i vostri occhi! Così questa prima puntata sarà un po' speciale.. Vi posterò in pezzetto di Harry Potter e uno del libro concluso prima di questo. Che ne dite, si può fare?
Scusate per l'inconveniente!
Quasi dimenticavo! Anche qui, per l'immagine della rubrica, un ringraziamento a Dafne del blog Senza nome e senza titolo!

Titolo: Harry Potter e la Pietra Filosofale
Autore: J.K.Rowling
Casa Editrice: Salani

«Rubeus! Rubeus Hagrid! Che piacere rivederti! Quercia, sedici pollici, piuttosto flessibile; non era così?»
«Azzeccato, signore.» disse Hagrid.
«Una bella bacchetta quella. Ma suppongo che l’abbiano spezzata a metà quando ti hanno espulso, vero?» chiese Olivander, facendosi serio d’un tratto.
«Ehm… sì, signore, proprio così» rispose Hagrid spostando il peso del corpo da un piede all’altro. « Però conservo ancora le due metà» aggiunse vivacemente.
«Ma non le usi, vero?» chiese Olivander con fare inquisitorio.
«Oh, no, signore» si affrettò a rispondere Hagrid. Harry notò che, nel parlare, si stringeva forte forte al suo ombrello rosa.
«Ehm, vediamo» disse Olivander lanciando a Hagrid un’occhiata penetrante. « Allora, signor Potter, vediamo un po’» e tirò fuori dalla tasca un lungo metro a nastro con le tacche d’argento. «Qual è il braccio con cui usa la bacchetta?»
«Signore, uso la mano destra» rispose Harry.
«Alzi il braccio. Così» Misurò il braccio di Harry dalla spalla alla punta delle dita, poi dal polso al gomito, dalla spalla a terra, dal ginocchio all’ascella e poi prese la circonferenza della testa. E intanto diceva: «Ogni bacchetta costruita da Olivander ha il nucleo fatto di una potente sostanza magica, signor Potter. Usiamo peli di unicorno, penne della coda della fenice e corde del cuore di draghi. Non esistono due bacchette costruite da Olivander che siano uguali, così come non esistono due unicorni, due draghi o due fenici del tutto identici. E naturalmente, non si ottengono mai risultati altrettanto buoni con la bacchetta di un altro mago».
All’improvviso Harry si accorse che il metro a nastro, che stava misurando la distanza fra le narici, stava facendo tutto da solo. Olivander, infatti, voltaggiava tra gli scaffali, tirando giù le scatole.

Pagina 83






Titolo: L'Atlante di Smeraldo- I Libri dell'Inizio.
Autore: John Stephens
Casa Edritrice: Longanesi


Il Segretario, cautamente, fece un passo avanti.
«Potremmo metterci d’accordo. Quei ragazzi non significano niente per lei. […] Li ha aiutati. È comprensibile […]. Chiunque lo avrebbe fatto. Ci aiuti a trovarli. Se ci aiuterà» ansimò, sforzandosi di tenere sulle labbra quell’orribile sorriso, «Avrà dalla Contessa tutto quel che vorrà. Ricchezza. Potere. Lei sa essere molto generosa.»
Il Segretario aveva fatto avventatamente un altro passo avanti. Sarebbe bastato un colpo per fargli volare via la testa dalle spalle. Ma Gabriel sapeva che avrebbe avuto il tempo soltanto per quel colpo, dopodiché gli Strillatori gli sarebbero stati addosso. E poi cosa sarebbe successo ai ragazzi?
«Dica alla strega…»
«Sì?» L’altro, impaziente, si protese verso di lui.
«Che sto arrivando.»
Ruotò e con un colpo di spada recise le corde che reggevano il ponte.

Pagina 195

Ciò che ho deciso di eliminare nel primo dialogo erano cose di poco conto, pochissime parole, ma ho preferito così ^^

Non mi resta che darvi l'appuntamento a Martedì prossimo!
Ciao!! ^^

Yvaine

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...