venerdì 13 gennaio 2012

Il Gatto con gli stivali


Trama

In un paesino della Spagna Gatto vive fin da cuccioletto in un orfanotrofio sotto le amorevoli cure di una donna e in quella stessa casa incontra Humpty Dumpty, un amico speciale. Presto tra i due si instaura un magico rapporto di fratellanza, accumunati da un desiderio comune: quello di trovare dei fagioli magici per arrivare all'Oca dalle uova d'oro. Humpty Dumpty però comincia a provare un sentimento di gelosia verso l'amico e, essendo ormai entrato nel vizioso circolo di malefatte e crimini, coinvolge Gatto in una rapina a sua insaputa e quel giorno mise la parola fine alla loro amicizia. Da quel momento Gatto sarà costretto a vivere da fuorilegge, a non fermarsi troppo in uno stesso luogo, alla ricerca di un modo con il quale riscattarsi e riconquistare la sua reputazione. Sarà così che si imbatterà in una misteriosa, affascinante e sclatrissima gatta che lo farà incontrare di nuovo con Humpty per stipulare un accordo e mettersi ancora una volta sulle tracce dei leggendari fagioli magici...





Commento

Essendo un'amante dei gatti, della favola tradizionale e un'ammiratrice del gatto con gli stivali che compare nei film di Shrek non potevo rinunciare alla visione di questo film. Devo dire però che mi ha lasciato a bocca asciutta. Innanzi tutto mi aspettavo almeno un minimissimo di attinenza alla favola originale, alcune scene divertenti, l'approfondimento del carattere e della storia di un così particolare personaggio e un'avventura... più avventurosa! Mi rendo conto che alcune delle mie richieste non fossero proprio previste o visibili nel trailer, ma se queste aspettative fossero state deluse per realizzare comunque qualcosa di carino e originale non starei certo qui a lamentarmi. Credo invece che non siano riusciti a fare un buon lavoro: lo sviluppo della trama non mi è piaciuto proprio perchè il suo protagonista sembrava aver perso il fascino che aveva in Shrek, non un minimo di comicità che chiunque credo si sia aspettato da questo film..
**Attenzione: pericolo spoiler!**
Infine la cosa che forse mi ha dato più fastidio è stata questa: dopo la morte di Humpty nessuno si preoccupa più di lui che si è sacrificato per dare la possibilità agli altri di salvare il paesino in cui era cresciuto. No, nessuno pensa a Humpty, si preoccupano solo di festeggiare e di essere felici..!! Vi pare giusto??? ç_ç Che crudeltà! Che ingiustizie!
**Avviso fine spoiler**
Tutto sommato credo che, in base agli incassi, ne ricaveranno un seguito, niente impedisce di produrlo, spero solo che sia meglio di questo esordio.
Bene.. l'ultima cosa che devo dirvi è questa: per chiunque fosse interessato a questo film, suggerisco di non andare a vederlo al cinema o almeno non guardatelo in 3D! Non penso ne valga la pena dal punto di vista grafico sia dal punto di vista della trama.. Ovviamente ognuno è libero di fare ciò che vuole, il mio era solo un consiglio!

Voto: **

Yvaine

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...