martedì 29 maggio 2012

Teaser Tuesday #20 "Moonacre. Il cavallino bianco" di Elizabeth Goudge

Eccomi qui, mezza influenzata a cercare di rimanere lucida per un minimo di cinque secondi per riuscire a scrivervi in maniera decente il post. Spero che non lo leggiate in molti, la mia contagiosità è tale che la trasmetto solo parlando al telefono xD
Quindi sappi, caro lettore, che sei a rischio di infezione e se non vuoi davvero beccarti l'influenza faresti meglio a chiudere immediatamente la pagina u.u
Ma lasciando gli scherzi ai giullari...
Veniamo al dunque!


* Il libro che stai leggendo
* Una pagina aperta a caso
* Copiane un pezzo evitando accuratamente spoiler
* E infine rivelane l'autore e il titolo


Titolo: Moonacre. Il cavallino bianco.
Autore: Elizabeth Goudge
Casa Editrice: BUR Rizzoli

Ma i disegni nella cenere non erano l'ultima delle sorprese che aspettavano Maria quella sera: ce n'era ancora una. 
Terminata la deliziosa cena e tornata nel salone, lo trovò vuoto, anche se la luce della candela che proveniva da sotto la porta del salotto le rivelò dove si erano spostati gli altri. E infatti li trovò lì tutti e quattro, Wiggins e Serena addormentati accanto al fuoco e Sir Benjamin e Miss Heliotrope vicino a loro, ai due lati di un tavolino che di solito stava appoggiato al muro con sopra la scacchiera e il cestino da lavoro. Giocavano a scacchi. Quegli antichi pezzi congelati dal tempo dal tempo avevano finalmente ripreso vita: i cani fulvi e i cavalli bianchi rampavano nelle caselle bianche e nere, e alfieri e cavalieri erano schierati in assetto da guerra, finalmente liberi dalla polvere dell'inattività. Alla luce delle candele e del focolare non sembravano nemmeno fatti d'avorio, ma di opale e perle: erano ritornati alla vita.
<<Oh!>> esclamò deliziata. <<State usando gli scacchi!>>
Sir Benjamin alzò il capo e Maria vide il suo volto più rubicondo di quanto fosse mai stato fino a quel momento; i suoi occhi brillavano quasi allarmati, come se fosse impegnato in qualcosa che non si sarebbe davvero aspettato di fare di nuovo.
<<Non giocavo a scacchi da più di vent'anni>> disse con voce roca. <<Ci giocavo con... ah, è una lunga storia...>>

1 commento:

  1. Che bello! Lo vorrei leggere anch'io perché ho visto il film e mi è piaciuto tanto ^^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...