mercoledì 26 settembre 2012

Recensione: Un bacio dagli abissi




Buon pomeriggio folletti!
Scusate se tardo a pubblicare la recensione, ma i professori hanno già cominciato con le verifiche e tra compleanni vari e lo studio mi è rimasto poco tempo. Ma oggi finalmente sono felice di commentarvi questo libro che ha suscitato parecchio interesse e trepidazione da parte di noi curiosi lettori!
Andiamo a vedere meglio nel dettaglio il giudizio di questa lettura ^^

Un bacio dagli abissi

 Titolo: Un bacio dagli abissi.
Autore: Anne Greenwood Brown
Pagine: 293
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Prezzo: 16,00 €
Serie: Un bacio dagli abissi; Deep Betrayal; ???

 Trama

A tutti noi almeno una volta nella vita è capitato, durantre le vacanze estive, di immergerci in acqua e sperare di vedere sotto la superficie una sirena, la nostra guida verso il mistico mondo sottomarino.
E se vi dicessi che queste creature mitologiche esistono davvero, mi credereste? Esplodereste dalla gioia e vorreste subito conoscerne una? Ma se aggiungessi che non sono come vengono descritte nell'immaginario comune?
Lily Hancock questo lo sa bene.
La sua vita scorre tranquilla e felice a Minneapolis, insieme a suo padre, sua madre e alla sua sorellina Sophie, finché un giorno Jason Hancock non decide di fare ritorno nella vecchia casa dei suoi genitori, sulle rive del Lago Superiore.
La notizia non la alletta particolarmente, ma ancora non sa che qualcosa di oscuro la sta aspettando proprio lì, nelle profondità delle acque.
A nascondersi nell'ombra è Calder White, un affascinante giovanotto, atletico e misterioso con un inconfessabile segreto. La sta aspettando per poterla sedurre, passo dopo passo, col solo scopo di avvicinarsi al padre della ragazza con cui la famiglia White ha un conto in sospeso da 40 anni. Ma cosa succederebbe se Calder si innamorasse di Lily? L'amore sarà in grado di vincere sull'indole vendicativa del tritone? Calder dovrà scegliere se schierarsi dalla parte del nemico o se restare fedele alla sua famiglia.

Commento

Un bacio dagli abissi è un po' come la rivisitazione di una ricetta di un gelato già immesso sul mercato: buono, innovativo, rinfrescante, ma che in fondo si distacca poco dagli altri gusti.
Ma andiamo con calma e seguiamo con ordine la ricetta.

La prima cosa di cui il lettore si innamora è indubbiamente la copertina, che merita pienamente un dieci e lode, come se il fascino delle sirene si percepisse anche a libro chiuso.
A fare il resto del lavoro ci pensa una trama allettante, con la descrizione negativa della creatura mitologica in questione, e il protagonista maschile.
La storia in sé è molto semplice, tipica dello Young Adult che varia solo appunto per l'utilizzo di un protagonista negativo: Calder è un ragazzo tormentato dal suo essere, dai suoi istinti omicidi che, se li ignorasse del tutto, rischierebbe la morte, in bilico tra il legame indissolubile con le sue sorelle e quello appena nato ma indubbiamente forte che si sta instaurando con Lily.
La giovane Lily è un personaggio che ho apprezzato molto per la sua stravaganza, la cui passione per i libri, le poesie e l'abbigliamento particolare e non troppo comune, ci ha avvicinate sempre più. Poetica, coraggiosa e un po' matta, follia comune agli artisti, la rendono un personaggio facilmente apprezzabile.
Calder invece alcune volte l'ho trovato un po' infantile e ingenuo, non so dire esattamente se mi sia piaciuto o meno. Sono contenta però che Ann non abbia esagerato nel rendere la sua parte romantica che ogni tanto usciva allo scoperto.
Anche Talullah come personaggio è un bel personaggio, di cui ho apprezzato la dolcezza e il legame che ha con il fratello Calder.
Nella trama non ci sono particolari discordanze e mi è piaciuto molto il fatto che l'autrice si sia basata su un'esperienza personale per scrivere di questa storia: infatti Ann da bambina attraversava spesso il lago e ogni volta si chiedeva cosa celasse nelle profondità; un giorno cadde persino in acqua e venne salvata.
La trama si svolge tranquilla e senza troppi intrighi né particolari colpi di scena.
Lo stile è leggero, abbastanza semplice e dal ritmo inclazante, accentuato dai capitoli brevi e dalle frasi coincise, non permettendoti di prendere una boccata d'aria prima di immergerti nuovamente tra le pagine del libro.
Le uniche due critiche sono queste: la prima è la scelta di tradurre merman  con sirenetto ed io sinceramente preferisco chiamarlo tritone!
La seconda cosa di cui pecca il libro è forse la carenza di una sfumatura un po' più romantica, trattandosi comunque di una trama che si basa sull'amore tra due persone. Diciamo che quest'aspetto non è stato approfondito, ma personalmente non la riterrei una cosa completamente negativa: in fondo le vicende sono narrate dal punto di vista di Calder, e non starebbe troppo bene leggere i suoi pensieri sdolcinati su Lily.. o sbaglio? ;)
A volte poi noi lettori ci lamentiamo dell'eccessiva mielosità di certi libri che, a lettura ultimata, ci accorgiamo che ci hanno fatto venire il diabete. Per una volta che ho l'opportunità di leggere qualcosa di diverso non mi sento in dovere di far pesare quest'aspetto sulla valutazione.
Tutto sommato, come si sarà capito, Un bacio dagli abissi è un libro che rimane nella norma, che non lascia un'impronta indelebile nel cuore, ma che comunque è una lettura piacevolissima, leggera, fresca e innovativa che si può tranquillamente leggere senza difficoltà, insomma molto più leggibile rispetto ad altri.
Lo trovo anche abbastanza adatto per un pubblico maschile: il punto di vista di Calder e il suo non eccessivo romanticismo, come dicevo prima, secondo me facilitano la lettura anche ai maschi.
Per questo lo consiglio a tutti coloro che sono interessati al libro e che sono appassionati del genere. Ma ovviamente possono leggerlo anche coloro che vogliono cambiare un po' aria e tuffarsi in qualcosa di diverso dal solito.
 Il libro si conclude con un finale un po' aperto, ma che comunque potrebbe essere accettabile. Come sappiamo, però, Un bacio dagli abissi è solo il primo volume di una trilogia. Ho dato un'occhiata al secondo libro della saga e sinceramente non so cos'aspettarmi, ho un po' paura che Ann, volendo strafare, commetta qualche errore che potrebbe nuocere ai suoi libri.
Sperando che ciò non accada, confido nelle sue capacità e attendo con curiosità il seguito ^^

Voto: 

Yvaine

3 commenti:

  1. ciao! sono appena passata anche dalla tua gemellina ! bello il tuo blog,mi sono iscritta anche da te cosi non vi perdo di vista! ti va di ricambiare? grazie ti aspetto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Caio, sono una nuova follower! Mi piace davvero tantissimo il tuo blog, sei molto brava!

    RispondiElimina
  3. Giovanna, Francesca, grazie ad entrambe! ^^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...