domenica 24 febbraio 2013

I Wish... # 20


Buona domenica, Folletti! ^^
Com'è cominciata per voi questa giornata? Spero meglio della mia! A scuola abbiamo due giorni di stacco causa elezioni, perciò dovrei essere felice e lo sono! Il problema è che, oltre a dover studiare, mi sono presa l'influenza che mi rintrona e non mi fa dormire (stanotte mi sono svegliata 6 volte -___-)
Insomma, sono la solita sfortunata! xD
Però ho avuto comunque modo di conoscere qualche libro nuovo che oggi vi vado a presentare, sperando che entrino presto a far parte della mia libreria!


Un'estate, credo di cinque anni fa, tra la terza media e la prima liceo, in TV su Rai3 al pomeriggio trasmettevano i film delle favole dei fratelli Grimm. Io e mia madre scattavamo davanti al divano e non ce ne perdevamo uno! E uno di questi, appunto, era proprio La Guardiana delle Oche. Perciò, come posso non resistere al fascino di questo libro?
Mi tenta parecchio, ma ancora non so se acquistarlo! Voi cosa dite?


Titolo: La guardiana di oche.

Autore: Shannon Hale
Pagine: 466
Editore: Rizzoli
Prezzo: 17,00 €
Serie: ?

Trama

Anidori-Kilandra Talianna Isilee, principessa di Kildenree, è una bambina timida e solitaria con un dono insolito. Fin da piccola, aiutata dalla zia, impara il linguaggio degli uccelli, e quando nelle stalle reali nasce un nuovo puledro, Falada, Ani scopre di saper parlare anche con lui. È l'inizio di un profondo legame che cresce negli anni. Quando Ani viene promessa al principe ereditario di un Paese vicino, pretende di portare Falada con sé. Ad accompagnarla nel viaggio c'è Selia, la sua damigella, e un gruppo di guardie armate. Selia è sempre stata una compagna fidata, e la scorta sembra pronta a difendere la principessa contro qualsiasi pericolo. Ma la strada attraverso le montagne è lunga... 

 
Questo libro invece mi è stato consigliato dal mio professore di filosofia. Ci ha portato l'articolo pubblicato su un quotidiano e ce ne ha parlato. E' un libro difficile e non certo facile, ma credo di voler provare a leggerlo. D'altronde si basa su una realtà distante da noi e poco conosciuta, ma che meriterebbe di essere scovata e ascoltata da tutti.


Titolo: Il Signore degli Orfani.

Autore: Adam Johnson
Pagine: 554
Editore: Marsilio
Prezzo: 21,00 €
Serie: Autoconclusivo

Trama

Pak Jun Do è figlio di una madre scomparsa, una cantante rapita e portata a Pyongyang per allettare i potenti della capitale, e di un padre influente, direttore di un orfanotrofio. Crescendo, si fa notare per lealtà e coraggio, tanto da convincere lo Stato a offrirgli una carriera molto rapida. E per lui comincia un percorso senza ritorno attraverso le stanze segrete della dittatura più misteriosa del pianeta. "Umile cittadino della più grande nazione del mondo", Jun Do diventa un rapitore professionista, costretto a destreggiarsi tra regole instabili e richieste sconcertanti da parte dei suoi superiori per sopravvivere. L'amore per Sun Moon, attrice leggendaria, lo porterà a prendere in mano la propria vita, con un sorprendente colpo di scena. Ambientato nella Corea del Nord dei nostri giorni, il libro di Adam Johnson descrive vita e accadimenti di un moderno Candido in un regime isolato e folle, un vero e proprio regno eremita in cui realtà e propaganda si sovrappongono fino a essere indistinguibili. Romanzo d'avventura, racconto di un'innocenza perduta e romantica storia d'amore, "Il signore degli orfani" è anche il ritratto di un mondo che fino a oggi ci è stato tenuto nascosto: una terra devastata dalla fame, dalla corruzione, da una crudeltà che colpisce a caso, dove esistono anche solidarietà, inaspettati squarci di bellezza, e amore.

 
Sull'ultimo non ho molto da dire. L'autore mi sembra di averlo già sentito e sicuramente ho già visto qualche suo libro da qualche parte, ma non mi sono mai messa a spulciarne uno. Ieri invece al supermercato, in preda ad una noia mortale dopo aver osservato ben bene il reparto libri, l'ho preso in mano e ho cominciato a leggerlo schivando un carrello qui e una persona là. C'è da dire però, che in moli lo considerano lento e altri che, a quanto pare, sono riusciti a vedere oltre lo stile particolare dell'autore. La trama mi ha incuriosità, ma devo ancora ponderare se ne vale la pena oppure no. Qualcuno di voi l'ha letto?



Titolo: Il libro del nuovo sole - L'ombra del torturatore. Vol 1

Autore: Gene Wolfe
Pagine: 292
Editore: Fanucci
Prezzo: 9,90 €
Serie: #2 L'artiglio del conciliatore; #3 La spada del littore; #4 La cittadella dell'autarca; #5 Urth del Nuovo Sole.

Trama

Come la ruvida cartolina olografica in grado di restituire con una sensibile inclinazione lo sviluppo tridimensionale dell'immagine, le vicende di Severian, apprendista artigiano della corporazione dei Torturatori, si muovono tra paesaggi medievali e architetture avveniristiche. Sullo sfondo la Torre di Matachin, luogo d'iniziazione ai segreti della casta che ammette come unici adepti i figli delle proprie vittime; in primo piano, l'amore per la condannata Thecla, motore propulsore della storia, che condurrà il protagonista lontano da Nessus, la Città Immortale; ed è in cammino sulle vie dell'esilio, con la spada del Maestro come unica compagna, che Severian tenterà la riscossa contro l'imperscrutabile potere dell'Autarca... 

Bene, con Gene Wolfe ho concluso il post di I Wish di questa settimana! Per quanto riguarda la sezione manga non ho nulla da dire.. non riesco a leggere, figuriamoci se riesco a spulciare sul web qualche novità fumettosa!
Però sono sempre ben accetti i consigli! ;) Perciò se avete qualche manga o libro da segnalare fatelo pure con un commento qui sotto, su qualche altro post, per mail o su qualche altra diavoleria del web! 

Buona domenica, Folletti!
Un bacio, 

Yvaine 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...