mercoledì 28 agosto 2013

In My MailBox #31


 
In My MailBox è un appuntamento settimanale di origini americane, che però io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di Luna piena abbiamo pensato di dare un'impronta un po' più personale. La novità consiste nello scrivervi, sì quale libro abbiamo comprato negli ultimi sette giorni, ma vi riportiamo anche l'incipit per permettervi di capire meglio se può fare al caso vostro o meno.

Avevo promesso di non comprare nulla e... questa volta l'ho mantenuta, ragazzi! =D
E allora, vi starete chiedendo, perché fai questo post?
La risposta è semplice: sono andata alla presentazione di alcuni libri scritti da autori della zona e, oltre gli stand delle case editrici (da cui non ho comprato niente, sottolineiamolo U.U), c'era anche una bancarella di bookcrossing! Perciò ho conquistato altri libri senza spendere un centesimo **
Ecco cosa ho scambiato...

Questa serie la seguivo quando ero piccola e la trovavo molto carina. In più... guardate cosa c'è in copertina? Un Pozzo! Doveva essere mio! ^^ 
*scusate la qualità della foto, l'ho dovuta fare io -.-*


Titolo: Magia... che mania!
Autore: Edward Eager
Pagine: 222
Editore: Mondadori
Prezzo: 9,00 €
Serie: 01. Magia a metà.
02. Magia al castello
03. Magia sul lago
04. Magia in giardino
05. Magia... che mania!
06. Magia nel pozzo
Trama
 
La magia abita nei pozzi? O solo in certe testoline suggestionabili? Laura non si è ancora trasferita nella nuova casa con il fratello James che l'enigmatica Lydia già la disorienta con strane storie di pozzi magici (anche se il nuovo vicino giurerebbe che è un po' tocca). Guarda, ce n'è uno proprio in giardino: non resta che provare! Stando alla letteratura streghesca, un magico rituale dovrebbe sprigionare dal pozzo una forza misteriosa che fa apparire cose invisibili, scomparire quelle visibili e rende le persone irriconoscibili. Ed è proprio quanto accade ai quattro ragazzi, che da quel momento compiranno imprese prodigiose: riusciranno a salvare la signorina Isabella dallo sfratto, a risolvere il mistero degli antichi scrittori gemelli e perfino a redimere un'arcigna dama dal pollice verde e il cuore grigio. Sarà opera di un incantesimo? Mah. "Non si può mai dire, con i pozzi magici!"

Estratto

1
Il pozzo dei desideri

Seduta sul sedile imbottito, Laura guardava fuori dal finestrino e osservava case, fienili e boschi che scorrevano lentamente sotto i suoi occhi, mentre il trenino su cui viaggiava avanzava sbuffando in salita.
Se l'avessi vista lì seduta, con quella struttura squadrata, la fronte squadrata, i capelli scuri e folti, dal tagli squadrato, l'avresit presa per una ragazzina solida e affidabile, e avresti avuto ragione, ma in Laura c'era anche molto altro. Dietro quella fronte squadrata, infatti, frullavano pensieri a dir poco avventurosi.


Di questo invece, vi ho fatto la recensione domenica! La trovate qui: http://ilpozzodeisussurri.blogspot.it/2013/08/recensione-diario-di-un-gatto-di-elvi.html

Titolo: Diario di un gatto.
Autore: Elvi Maccari
Pagine: 94
Editore: L'Autore Libri Firenze
Prezzo: 14.000 Lire
 
Trama
E' un gatto a parlare in prima persona e a raccontarci pene e delizie della sua "vita da gatto". A un po' di coccole e di carezze si alternano con troppa frequenza atteggiamenti di intolleranza, se non di crudeltà, da parte degli uomini, che spesso considerano gli animali come soprammobili di cui disporre a piacimento. Ma il gatto Messere ha una sua dignità e una forte personalità: non può tollerare oltre di essere trattato male dalla famiglia presso la quale abita; e allora, un giorno...
Un piacevole racconto che si impone all'attenzione del lettore con la forza di un libro-denuncia; un genere sempre attuale e di grande immediatezza che ha fatto la fortuna di scrittori famosi.
Estratto
Quando prendo aria sul balconcino, mi diverto a passare tra i vasi di gerani e d'estate con la coda frusto le farfalle.
Sotto c'è il giardino condominiale e oltre sfavilla un semaforo che mi movimenta il paesaggio: spesso c'è il vigile e le multe fioccano.
I negozi di fronte hanno luci azzurre e le loro vetrine sono sempre scintillanti.
Per fortuna abito in periferia e così, quando esco, c'è sempre molto spazio e un po' di verde. 

Quest'opera teatrale l'ho presa un po' per curiosità e un po' perché volevo liberarmi di certi libri, lo ammetto! u.u


Titolo: L'avaro.
Autore: Molière
Pagine: 249
Editore: Biblioteca Universale Rizzoli
Prezzo: 8.500 Lire
 
Trama
"L'Avaro" è uno spaccato familiare e sociale. Arpagone è un capofamiglia balordo, taccagno e tirannico come tanti altri, circondato da un amabile e canagliesco intrigo di servi e di innamorati. Poi Arpagone viene derubato e l'avarizia cessa di essere un tic, una deformità, uno spunto di situazioni farsesche. La diagnosi investe la psicologia di chi ha subíto un furto, di chi è stato defraudato di un oggetto di passione affettiva ed esclusiva, della sua unica ragione di vita. Proprio la fissazione affettiva di Arpagone su un oggetto miserabile sollecita un'equivoca, ma profonda partecipazione emotiva: l'avarizia redime l'avaro. 
Estratto

Atto 1
Scena I

VALERIO
Ma come, adorabile Elisa! Vi fate malinconica dopo aver avuto la bontàdi giurarmi la vostra fede? Io al colmo della felicità, e voi, ahimè, sospirate? Forse per il dispiacere, ditemi, di avermi reso felice; e perché vi siete pentita dell'impegno cui forse vi ha costretta il mio ardore?

E infine questo...

Titolo: La libreria dei nuovi inizi.
Autore: Anjali Banerjee
Pagine: 334
Editore: Rizzoli
Prezzo: 18.90
 
Trama


C'è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un'anima e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto... Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all'eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a poco a poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? "La libreria dei nuovi inizi" è una commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c'è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.
Estratto

Capitolo 1

Ci sono cose che accadono e ti trovano del tutto impreparata.
Robert, il mio ex marito, aveva sempre usato il suo indiscutibile fascino come un'arma letale, senza badare ai cuori che spezzava, o alle vite che rovinava. Per non parlare dei letti nei quali si svegliava il mattino dopo. Mia madre continuava a ripetermi: <<Visto, Jasmine, hai voluto sposarti un americano? Dovevi prenderti un bengalese come noi: fedele, di buon cuore, e rispettoso della nostra cultura.>>

Che ne dite degli scambi? ;) E voi, cos'avete comprato di bello? ^^

Yvaine

5 commenti:

  1. uh, LA LIBRERIA DEI NUOVI INIZI a me ispira moltissimo! approfitterò degli ultimi sconti estivi per portare a casa una copia ^^

    RispondiElimina
  2. Eeeh, Ralph, prima o poi questi sconti succulenti ci lasceranno al verde! Però sì, potresti approfittarne ;)

    RispondiElimina
  3. "magia che mania" dev'essere proprio carino!!! chissà se si trova ancora tutta la serie?!

    RispondiElimina
  4. Mi attira molto l'ultimo, infatti è nella mia lista!
    spero di leggerlo al più presto

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...