giovedì 10 ottobre 2013

In My MailBox #33


ATTENZIONE: l'appuntamento settimanale della rubrica è il mercoledì, ma ieri sono stata male e quindi non sono riuscita a preparare il post. Lo scrivo oggi in via eccezionale perché lo rimando da un sacco di tempo e la prossima settimana dovrebbe arrivarmi un pacco dal Libraccio, perciò... meglio non accumularne troppi!

In My MailBox è un appuntamento settimanale di origini americane, che però io e la mia sorellina Mirial del blog Sogni di una notte di Luna piena abbiamo pensato di dare un'impronta un po' più personale. La novità consiste nello scrivervi, sì quale libro abbiamo comprato negli ultimi sette giorni, ma vi riportiamo anche l'incipit per permettervi di capire meglio se può fare al caso vostro o meno.
Qui sotto troverete alcuni dei regali che ho ricevuto per il mio compleanno (il 29 settembre) ^^
Perdonatemi se non sono riuscita a scriverlo prima, ma mi doveva ancora arrivare un regalo e poi tra i compiti e le interrogazioni non ce l'ho più fatta :(
Più tardi scriverò il post con tutti i regali che ho ricevuto, perché ne vale davvero la pena! **

Questo me lo sono regalato io visto che non l'ho ricevuto xD


Titolo: Fearless. Il Mondo Oltre lo Specchio
Autore: Cornelia Funke
Pagine: 368
Editore: Mondadori Chrysalide
Prezzo: 17.00 €
  Serie: 01. Reckless. Lo specchio dei mondi.
02. Fearless. Il Mondo Oltre lo Specchio.
03. ? 

 Trama 

A Jacob Reckless restano pochi mesi di vita e una sola possibilità di salvezza... Gli occorrono quattro giorni e quattro notti per raggiungere il castello del vecchio nano Valiant e riabbracciare Volpe, la splendida e coraggiosa ragazza mutaforme. Troppo tempo nel Mondo Oltre lo Specchio per chi, come Jacob, ha per bagaglio la morte. E l'impronta di una falena che gli incenerisce il cuore, solo perché ha pronunciato il nome di una Fata Oscura. La speranza sembra celarsi in un'antica balestra appartenuta al re Guismund, la cui freccia può uccidere e insieme donare la vita. Anche Nerron il Bastardo, al servizio dei Goyl, i feroci guerrieri di pietra comandati da Kami'en, è alla ricerca del potente oggetto magico. Jacob, insieme a Volpe, deve affrettarsi se vuole imparare cosa significa restare vivo. Perché più la ragazza illumina la sua anima, più la falena annerisce la sua carne... Dopo "Reckless", un altro viaggio nel Mondo Oltre lo Specchio. Amore, morte e magia in una storia gotica e potente. 

Estratto

1
L'attesa

Non era ancora tornato.
<<Non starò via a lungo.>> Detto da Jacob, poteva significare qualsiasi cosa. Settimane. Mesi... Volpe si asciugò la pioggia dal viso.
Le rovine del castello erano deserte come sempre, e il silenzio fra i muri anneriti dal fuoco la faceva rabbrividire quanto la pioggia. La pelle umana scaldava molto meno del pelo, ma lei ora si trasformava sempre più di rado nell'animale di cui portava il nome. Sapeva fin troppo bene, ormai, che la pelliccia le rubava gli anni, anche senza che Jacob glieo rammentasse.


Spulciato in libreria settimane fa e trovato ad un mercatino dell'usato! 
 

Titolo: Cirano de Bergerac
Autore: Edmond Rostand
Pagine: 97
Editore: Newton Compton
Prezzo: (l'ho pagato) 1,00 €

 Trama 

L'opera teatrale Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand (1868-1918), pubblicata nel 1897, è ispirata alla figura storicamente esistita dello scrittore secentesco Savinien Cyrano de Bergerac. Si tratta di una commedia in cinque atti che narra le gesta dell'estroso e umorale spadaccino guascone, veloce di spada quanto di parola, nonché dotato di un enorme naso. Un autentico eroe romantico, dal carattere fiero e temerario, mai disposto al compromesso, che sotto la scorza burbera e la spavalderia verso i nemici nasconde del sentimento autentico. Ama infatti di un amore infelice perché impossibile la bellissima cugina Rossana, che a sua volta è innamorata del giovane cadetto Cristiano. 

Estratto

Atto primo
Una rappresentazione a Palazzo Borgogna
La sala di Palazzo Borgogna nel 1640. Una specie di capannone per il gioco della palla adattato ad uso teatrale.
Vari manifesti rossi sui quali si legge La Cloreste.
La sala è ancora semibuia.
[...]

IL PORTINAIO (inseguendolo): Ehi, voi! Quindici soldi!
CAVALIERE: Io entro gratis!
PORTINAIO: E perché?
CAVALIERE: Sono cavalleggero del re!


Altro libro che mi sono regalata da sola, sia per motivi di studio sia perché mi interessava. 


Titolo: Operette morali
Autore: Giacomo Leopardi
Pagine: 284
Editore: Oscar Mondadori
Prezzo: 8,50 €

 Trama 


"Libro dei sogni poetici, d'invenzione e di capricci malinconici" le aveva definite scherzosamente il Leopardi, consegnando invece a queste pagine la dialettica drammatica del suo pensiero e della sua stessa vita. Opera filosofica, libro di poetica, sincera passione laica, le "Operette morali" rappresentano - scrive Paolo Ruffilli nell'introduzione - il testo limite della nostra letteratura non soltanto ottocentesca: luogo di coincidenza di poesia e di prosa, di fantasia e di ragionamento, di invenzione e di lucida analisi del reale. 

Estratto

Sui mari analoghi

Nei vacui spazi siderali, due gentiluomini un po' iracondi giocano a palla. La palla è il mondo e i due gentiluomini sono Ercole e Atlante, le cui divine incombenze sono svilite da un ozio secolare. Anche un titano e il vigoroso messo di Giove, dal punto di vista dell'immortalità, si annoiano; anche l'immortalità, a un certo punto, può diventare estranea - una sovrannaturale seccatura - e l'immortale può sorprendersi a sognare la morte come l'atterrito mortale sogna l'immortalità. 


Questo mi è stato regalato dal ragazzo di mia sorella... non lo ringrazierò mai abbastanza! **


Titolo: I miserabili
Autore: Victor Hugo
Pagine: 1440
Editore: Oscar Mondadori
Prezzo: 26,00 €
Trama 


Narra le vicende di vari personaggi nella Parigi post Restaurazione, in un arco di tempo di circa 20 anni (dal 1815 al 1833, con alcune digressioni alle vicende della Rivoluzione francese, delle Guerre napoleoniche, con particolare riguardo alla battaglia di Waterloo, e alle vicende politiche della Monarchia di Luglio). I suoi personaggi appartengono agli strati più bassi della società, i cosiddetti "miserabili": persone cadute in miseria, ex forzati, prostitute, monelli di strada, studenti in povertà. È una storia di cadute e di risalite, di peccati e di redenzione. Hugo racconta a 360° i suoi personaggi e aggiunge al racconto capitoli di grande rilevanza storica (come ad esempio la battaglia di Waterloo, la struttura della città di Parigi, la visione sul clero e i monasteri dell'epoca, le opinioni sulla società e i suoi mali, il quadro della Francia post-restaurazione) che permettono al lettore di collocare i personaggi in un determinato contesto storico-sociale.

Estratto

Libro primo
Un giusto

Nel 1815 Charles-François-Bienvenu Myriel era vescovo di Digne; vecchio di circa settantacinque anni, occupava il seggio di Digne dal 1806.
Benché questo particolare non c'entri per nulla col fondo stesso della nostra narrazione, non è forse inutile, non foss'altro che per scrupolosa esattezza, accennare qui alle voci e alle chiacchiere corse sul suo conto al tempo in cui egli era giunto nella diocesi.

Ecco invece il regalo della mia gemellina di blog, Vale!


Titolo: La freccia verde
Autore: Gianfranco Manfredi
Pagine: 350
Editore: Mondadori
Prezzo: 18,00 €

 Trama 


È il 1588. L'Invincibile Armata Spagnola è in rotta, l'Inghilterra ha vinto. Stanco delle fatiche di guerra, sir Edwin Barley ritorna a casa. Al suo fianco l'inseparabile Silenzio, guerriero imbattibile, gigantesco e muto. Ma ad attenderli non trovano la pace promessa. Il padre di Edwin è stato soggiogato dal fascino della nuova moglie, la crudele e perversa Grace, che ha costretto tutti i contadini a venderle i loro terreni. Chi ha rifiutato, come il padre adottivo di Silenzio, è stato barbaramente ucciso. Silenzio e Edwin riescono a vendicarsi, ma devono fuggire. Silenzio conosce la terra che può accoglierli: è il misterioso luogo da cui proviene, la comunità di Sion. Lì, nel cuore della foresta, uomini e donne vivono liberi, lontani dal giogo della legge e dall'ingiustizia sociale. Edwin vi trova persino l'amore, nella persona di Bidu, giovane e indomita arciera. Ma le macchinazioni di Grace non si placano, e mettono a rischio la sopravvivenza stessa di quell'angolo di paradiso. Edwin e Silenzio, insieme, riusciranno a trasformare gli allegri compari di Sion in un esercito di combattenti per la propria libertà e per la salvezza della foresta.
 
Estratto
 
1
 
Lo chiamavano Silenzio perché era muto. Il suo vero nome, nessuno lo conosceva. Sbucato dai boschi, venuto da chissà dove, cresciuto da chissà chi, di età imprecisabile per via della mole straordinaria, era stato adottato da Luke Gould, un piccolo fittavolo cui faceva comodo un garzone robusto e obbediente.

Uff.. finalmente ho finito! Che post lunghissimo!
E voi, avete comprato qualcosa o avete letto qualcuno di questi libri? ^^

Yvaine

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...