lunedì 14 ottobre 2013

Speciale: Intervista col Libraio #2

Buon lunedì pomeriggio, Folletti, e bentornati allo Speciale Intervista col Libraio per la seconda puntata ^^
Sono felice che abbiate accolto l'iniziativa con tanto entusiasmo e che l'intervista ad Eloisa (cliccate per visualizzare il primo appuntamento) vi sia piaciuta.
Prima di accogliere la nostra nuova ospite, però, è bene ricordare in cosa consiste l'iniziativa e il calendario dei post.

Intervista col Libraio, che riprende il famoso titolo di Anne Rice, nasce in una notte insonne. Si tratta appunto di intervistare alcuni dei librai della mia zona per curiosità, per sentire un diverso punto di vista, per capire che tipo di lettori abitano da queste parti, perché tutti intervistano blogger e autori, ma mai nessuno ha pensato di chiedere a un libraio!

14 Ottobre
21 Ottobre
Siete pronti? ;)




 
Ciao Marina! ^^
Innanzi tutto grazie per aver accettato di aderire a questa piccola iniziativa e per aver concesso un po’ del tuo tempo a me e ai Folletti del Pozzo dei Sussurri!
Cominciamo con una domanda semplicissima: raccontaci qualcosa di te, ti va?

Mi chiamo Marina Condrò, ho 51 anni e vivo a Ventimiglia da quando sono nata. Sono una lettrice da quando avevo 10 anni, una libraia da 15 anni circa.


Come ti sei ritrovata a lavorare dietro il bancone di una libreria? Quando pensavi al tuo futuro ti saresti mai immaginata così, un giorno?


Mi sono ritrovata dietro il banco di una libreria perchè dovendo scegliere un'attività per conto mio ho ritenuto che vendere libri potesse essere più affascinante di qualsiasi altro lavoro.
Da ragazza però non mi sarei mai immaginata dietro un bancone. Avrei voluto fare l'insegnante


Noi italiani purtroppo non siamo un popolo di grandi lettori. E V*** cosa può dire di sé? Tra i tuoi clienti annoveri più adulti, bambini o ragazzi?


Credo che rimaniamo nella media italiana, anzi..... leggiamo veramente poco.
Sicuramente sono gli adulti i maggiori clienti, ma la passione per la lettura nasce già da bambino e qualche buon lettore "in erba" per fortuna c'è. Invece i ragazzi si lasciano trascinare da passatempi più immediati.


Per quel che hai potuto riscontrare le vendite sono aumentate con avvento degli e-book?


No. Chi ama l'e-book è un cliente diverso dal lettore classico. Sono quindi vendite diverse


A questo punto mi sorge spontanea la fatidica domanda che è sulla bocca di tutti! Preferisci i cartacei o le versioni digitali?


Sono una "talpa da biblioteca"... vecchia PURTROPPO. Preferisco il cartaceo. Un libro, nel mio cuore, è solo fatto di copertine e pagine.


Qual è il genere di cui ultimamente hai venduto più titoli?


Romanzo sentimentale e giallo.


Arriva il corriere con i nuovi libri da sistemare sugli scaffali. Ne leggi alcuni per consigliare meglio i tuoi clienti o perlopiù ti documenti?


Si. Obbligo anche le mie dipendenti a leggerli e recensirli! Come fai a consigliare qualcosa che non conosci.


Adesso, da buona libraia, consigliaci un libro! Qual è il tuo preferito? E… be’, perché no? Sconsigliaci anche un libro che hai odiato!


Odiato nessuno. Penso che ogni libro ti lasci qualcosa...
Consigliare un libro non è cosi semplice, dipende da cosa tu ti aspetti di trovare tra le pagine.
Uno dei libri che io ho più amato è L'alchimista di Paulo Coelho. E' una favola vista con gli occhi di un bambino, ma un messaggio di vita se il tuo cuore ne ha bisogno.


La tua citazione preferita che riguarda i libri?



Ho l'abitudine di trascrivere su un quadernino  i passaggi che mi toccano di più quando leggo un libro. Di volta in volta c'è una citazione "più preferita" di altre, non saprei riportartene una.


Ho letto e ascoltato le esperienze di chi ha lavorato in libreria e ha avuto a che fare con le assurde richieste di alcuni clienti. Qual è la richiesta più stramba che ti abbiano fatto? Oltre la mia, s’intende!


La tua non mi sembra cosi stramba! Anzi mi piace! Il cliente è assurdo quando pensa che tu possa conoscere tutto quello che è stato stampato, che tu lo abbia a scaffale o che tu possa farlo arrivare per l'indomani anche se è Ferragosto!
Tutto il resto è possibile, almeno vale la pena di provare


Cosa ne pensi degli scrittori emergenti italiani? Hai qualche consiglio da rivolgere agli aspiranti scrittori che si nascondono tra i miei lettori?


Non escludo mai dalle mie letture uno scrittore solo per la sua perde nazionalità.
Un consiglio agli scrittori: non demordete mai, qualunque occasione è buona per far leggere ciò che si ha da dire, si pensa, o semplicemente si conosce


Quali sono i tre requisiti per essere un buon libraio?



Curiosità
Passione per la lettura
Pazienza



Abbiamo quasi finito, sono un'ultima domanda: hai mai pensato di scrivere un libro o l'hai fatto? L'idea ti piace o ti sembra impossibile?

Ci ho pensato. Non ci sono mai riuscita. Non è impossibile ma è molto difficile. 
Ci accontentiamo di provare a scrivere le recensioni dei libri che leggiamo sulla nostra pagina  facebook: Libreria Salli's. Chissà un giorno.....


Ciao Marina! Grazie mille per la disponibilità e gentilezza con cui hai accettato di tenere compagnia a me e ai miei lettori!
Un caloroso abbraccio e buona giornata!

Spero che anche questo secondo appuntamento vi sia piaciuto!
Ci vediamo lunedì 21 ottobre per l'ultima puntata di Intervista col Libraio! ;)

Yvaine

2 commenti:

  1. Eccomi anche per questo appuntamento^^
    Anche questa intervista è stata interessante. Mi piace soprattutto vedere quali sono i libri più venduti e quelli preferiti da chi "se ne intende", nel senso che fa quello di mestiere!
    Comunque sono d'accordo che la passione della lettura vada coltivata fin da piccoli.. altrimenti è inevitabile preferire altri passatempi. Ma non sanno cosa si perdono!

    RispondiElimina
  2. Ciao Alaisse, grazie per essere passata anche oggi! ^^
    Sono contenta che anche questa puntata ti sia piaciuta.. sono solo tre appuntamenti, ma ognuno ha il suo perché ;)
    Sì, è molto interessante capire i generi che vanno di più al momento, per capire che tipo di lettori siamo e, come diceva Eloisa nella prima intervista, per capire di cos'ha bisogno la gente in questo periodo.

    Personalmente, credo che non sia impossibile far appassionare un adulto o adolescente alla lettura. Io ne sono quasi un esempio. Da bambina non amavo molto leggere, preferivo giocare o fare cose che a quel tempo reputavo meno noiose. Poi col tempo si cresce, si cambiano abitudini e interessi, ma credo comunque che sia importantissimo leggere fin da piccoli.
    Ho una compagna di classe che ha sempre letto e già alle medie aveva letto molti dei classici più tosti (dal mio punto di vista) e la invidio parecchio! >__>

    Insomma, la vita è troppo breve per leggere tutto quello che vorremmo, perciò chi comincia prima è avvantaggiato! ;)

    Grazie ancora della tua visita e del tuo commento :)

    A presto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...