mercoledì 25 maggio 2016

Mini-recensione: "Briciole" di Lorenzo Naia e di Roberta Rossetti


Buongiorno Lettori!
Sono stata un po' assorbita dallo studio e dal nuovo progetto di SEMEPI di cui vi ho parlato ieri.
Comunque sia bando alle ciance: oggi si parla di un libro tutto da gustare!



Titolo: Briciole 
Autori: Lorenzo Naia (testi), Roberta Rossetti (illustrazioni) 
Editore: VerbaVolant, 
Pagine: 64 
Prezzo: 15,00 €

Trama

Ogni giorno nella Parigi dei primi del Novecento tante briciole di dolci si sentono scartate e rifiutate e vagano sconsolate per la città senza capire il perchè della loro triste sorte. Brisè, una briciola di tartelletta alla frutta, avanza verso l’Arco di Trionfo senza sapere che di lì a poco avrebbe incontrato tante altre briciole come lei: Tarte Tatin, Croquenbouche, Savarin, Eclair e tante altre… Seduta su una buccia di banana ai Jardins des Tuileries, una briciola di Churros, Pepito, regala preziosi consigli alle briciole rimaste orfane di impasto e le condurrà da Bibì, uno sfortunato ma tenace pasticcere della rue de Bièvre che non riesce ad attirare clienti nel suo negozio. Tutte le briciole si uniranno a un impasto di Bibì dando vita a un dolce molto speciale: ad assaggiarlo per prima sarà Marie Riderot, una spietata critica gastronomica della prestigiosa rivista “Paris Gourmet” fortunosamente giunta in pasticceria per ripararsi da un temporale. Un’esplosione di gusti che farà meritare a Bibì una fantastica recensione sulla rubrica “Saint Honorè”.

Vi chiedo già scusa per la foto che troverete qui sotto: non ho portato il libro nella mia sede universitaria, quindi non posso fare foto migliori, quella è l'unica che ho salvato sul cellulare.

Commento

Devo ringraziare Simo del blog La Biblionauta per avermi fatto conoscere questo libro tramite il Blog Tour di cui ho ospitato la prima tappa.
Non ho saputo resistere così, al Salone di Torino, ne ho approfittato subito per impossessarmi di una copia.
Ho trovato l'idea molto originale ed ero curiosa di come si sarebbe sviluppata. Poi io con le briciole
ho un rapporto particolare: fin da piccola raccoglievo le briciole di pane finché non ne rimaneva più nessuna, il che mi ha fatto guadagnare il soprannome di "spazzola". Non potevo non leggere una storia che parlasse di briciole scartate. Insomma, chi mai potrebbe compiere un simile oltraggio?
Il libro è molto breve, ma ciò non gli impedisce di affascinare il lettore anche grazie ai bellissimi disegni di Roberta Rossetti capaci di far venire un certo languorino anche dopo un pranzo di Natale, ne sono certa.
In conclusione penso che Briciole si possa definire come un'esperienza sensoriale attraverso la storia, i colori e i disegni: il lettore viene accompagnato per mano tra le vie di Parigi, si può quasi sentire il trambusto delle strade, il profumo di dolci arrivare da una qualche patisserie, oppure sentire il sapore della crema pasticcera, della pasta frolla... e concludo qui perché mi sta tornando fame.
Compratelo per i più piccoli, sapranno apprezzarlo. Compratelo per voi stessi perché l'edizione è un vero gioiellino e farà la sua figura sullo scaffale della vostra libreria.
Quindi quando leggerete questo libro munitevi di dolci, oppure rischiate di mangiare Briciole.


Yvaine

6 commenti:

  1. Che carino, non vedo l'ora di averlo tra le mani!

    RispondiElimina
  2. Lo è davvero, te lo assicuro! ;)
    Complimenti ancora per la vittoria! Se ti va torna a farmi sapere che cosa ne pensi una volta che l'avrai letto ^^

    RispondiElimina
  3. Bello! Sono contentissima che ti sia piaciuto!! <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io! Ma poi Lorenzo e Roberta sono due persone davvero carine, per quel poco che ci ho parlato *^*

      Elimina
  4. Ciao! che stupendo gioiellino, hai perfettamente ragione! Grazie per avermelo fatto scoprire *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, ti assicuro che fa davvero la sua figura sullo scaffale e l'edizione, considerando anche che è una piccola casa editrice, vale il prezzo!
      Sono contenta di averti incuriosita =)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...